Itinerari

Itinerari (1)

Sagra della Castagna di Montella In evidenza

Itinerario Sagra della Castagna di Montella 2015

by

Cari #enogastronauti o per chi ci segue nelle nostre spedizioni "Cari #Sagrabusters" eccoci qui alla vigilia di uno degli eventi di maggiore spessore dell'autunno Campano "la 33ª Sagra della Castagna di Montella I.G.P." per promuovere il nostro itinerario. Ci proponiamo di farvi passare una splendida giornata da ricordare.

Diciamo che per iniziare bene la domenica mattina, senza stress, ci vuole una buona colazione. Il nostro consiglio è quello di valutare in base a dove vi trovare, logisticamente parlando, la location adatta per una buona colazione. Per esempio noi stiamo organizzando due gruppi, il primo proveniente dalla Penisola Sorrentina, farà sicuramente sosta al Belvedere per un buon caffè e cornetto della Dolciara Stabiese. Il secondo dai paesi limitrofi di Napoli. L'appuntamento con i vari partecipanti è alle ore 11 da Moccia, all'uscita di Avellino Est per un caffè e rifornimenti vari. Poi tutti insieme, nelle nostre tre autovetture a uso carovana, prenderemo la direzione di Montella.

Prima tappa: Il "Convento di San Francesco a Folloni". Dalle info che abbiamo ottenuto telefonando ai frati è che il "Museo dell'Opera", annesso al convento, sarà aperto fino alle ore 14:00. Interessantissime sono le storie legate ai miracoli che si raccontano su questo Convento; Dalla sacca piena di pane, miracolosamente apparsa in aiuto dei Frati, bloccati in chiesa dalla neve e del miracolo del Leccio che ha dato vita a questo Convento. Inoltre nel museo sarà possibile ammirare gli arredi originali dell'appartamento di Umberto di Savoia, che è stato più volte ospite del convento, oltre alle sontuose vesti restaurate di Diego Cavaniglia, risalenti al '400. Unici al mondo. Dopo aver curato l'aspetto storico&culturale, prevendendo di uscire dal museo intorno alle 14:00 - ci dirigeremo verso il centro storico di Montella. Il Programma dell'evento ci assicura che già dalle 10:00 del mattino ci sarà l'apertura degli stand enogastronomici, per rifocillarci di buon gusto. Per esperienza sappiamo che la scelta di leccornie è vasta... ci sarà un'infinità di stand che già solo dal nome risultano intriganti (Vedi Planimetria), di sicuro io andrò alla ricerca del castagnaccio come dolce!. Contiamo la bellezza di 126 stand, che si dividono tra enogastronomia e artigianato locale. Per quanto ci riguarda, il primo approccio sarà presso lo stand della ProLoco, per raccogliere il materiale informativo per poterci muovere meglio (mappa, programma ed info in generale sullo svolgimento dell'evento) e solo dopo attaccheremo quelli enogastronomici per poi finire sulle castagne di Montella I.G.P., di cui faremo sicurmente scorta, anche se bisogna essere sempre attenti a quelle originali, vedi articolo sulle castagne della nostra Regione!

A questo punto del nostro itinerario ci proponiamo un po' di moto post incursione agli stand. Coglieremo l'occasione per visitare il castello del Monte che risale al VI secolo dc. e da poco restaurato. Sicuramente ne approfitteremo anche per riposarci e sdraiarci un pò, aspettando il tramonto e a goderci la festa con i suoi spettacoli di musica balcanica, folk e i grandi Bottari di Macerata Campania Suoni Antichi, senza dimenticare che ci saranno anche i gruppi itineranti per le varie straduzze del centro.

Qui in basso trovate le foto della nostra esperienza per la 33ª edizione della Sagra della Castagna di Montella 2015. Vi consigliamo, se non volete seguire il nostro itinerario, di dare uno sguardo al programma dell'evento che ha tanto da offrire, a partire dalla possibilità di seguire una lezione di tarantella fino alla visita della mostra degli antichi mestieri.

Se avete gradito le nostre segnalazioni continuate a seguirci per essere sempre aggiornati.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS