Comune di Campagna (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Ciao cari amici #enogastronauti e followers di CampaniaChe..., continuiamo il nostro tour virtuale dei luoghi di interesse delle località nella nostra amata Regione Campania.

Oggi siamo a Campagna, Comune di circa 17000 abitanti che con la sua superficie di 135 kmq è il più grande della provincia di Salerno. Ci troviamo nella valle del fiume Sele, di cui Campagna rappresenta il centro più importante, all'interno dell'area protetta del Parco Regionale dei Monti Picentini, ricco di sentieri naturali, grotte e radure.

Leggi tutto...

Comune di Monteforte (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Ciao cari amici #enogastronauti e followers di CampaniaChe... oggi torniamo in provincia di Salerno nella "Valle dell'Alento". Monteforte Cilento è un paese di circa 600 abitanti nella valle dell'Alento, e confina con Cicerale, Magliano Vetere e Castel San Lorenzo.

La semplice etimologia del nome, dal latino "Mons fortis", giustifica la presenza di ben tre Comuni in Italia con la stessa denominazione: Monteforte Irpino, che si trova sempre in Campania in provincia di Avellino, e Monteforte d'Alpone in provincia di Verona

Leggi tutto...

Comune di Baronissi (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Ciao cari amici #enogastronauti e follower di CampaniaChe... oggi torniamo in provincia di Salerno nella "valle dell'Irno", il corso d'acqua che bagna il capoluogo cilentano, e parliamo del Comune di Baronissi(SA).
 
Cittadina di circa 17mila abitanti, è situata nell'entroterra ma dista solo 9 km da Salerno e Vietri sul Mare. Inoltre, Baronissi deriva il suo nome dal possedimento feudale che sorgeva prima della fondazione della città, avvenuta nel 1810 ad opera di Gioacchino Murat, cognato di Napoleone Bonaparte
Leggi tutto...

Comune di Padula (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Padula è un comune di circa 5000 abitanti situato in provincia di Salerno, e all'interno dell'area geografica del Vallo di Diano, un altopiano che comprende altri 14 piccoli centri abitati, tra cui Pertosa, Teggiano e Sala Consilina.  Questo piccolo paese dista ben 100 km dal capoluogo di provincia campano, ed è più vicino al confine lucano, essendo situato a soli 62 km da Potenza.

Leggi tutto...

Comune di Salerno (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Tra gli abitanti di Napoli e Salerno regna spesso una fraterna rivalità, una reciproca, cordiale beffa.
Il napoletano rinfaccia a Salerno di essere una copia "vorrei ma non posso" della città partenopea; il salernitano, invece, afferma che la sua città ha tutte le bellezze di una Napoli in miniatura senza i soliti problemi che affliggono una metropoli (il traffico, l'inquinamento, la gestione dei rifiuti etc.)
Ma Salerno, pur avendo un Golfo e un lungomare simili, e una cucina e un dialetto analoghi, è molto più che un' imitazione di Napoli.

Leggi tutto...

Comune di Furore (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Il Comune di Furore si trova in una delle località più preziose d'Italia, la costiera amalfitana. Secondo molti è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, il famoso fiordo. Un luogo incantevole privo di terreni coltivabili e scarsamente abitato. Tutt'oggi conserva ancora le sue caratteristiche di antica roccaforte, inattaccabile, anche ai tempi delle incursioni saracene.

Leggi tutto...

Comune di Stio (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Il Comune di Stio si trova nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, ed è uno dei centri agricoli più caratteristici della provincia di Salerno. Il territorio stiese ha una forte predominanza collinare, ed è caratterizzato da castagneti e lussureggiante vegetazione.

Questo borgo cilentano si distingue anche per le produzioni artigianali, tra queste, da ammirare, è la lavorazione di legni per la realizzazione di pregiati strumenti musicali.

Leggi tutto...

Comune di Angri (Sa)

by

Percorsi tra Storia & Cultura...

Angri è una cittadina della provincia di Salerno inclusa nell’Agro nocerino sarnese, situato nella piana del fiume Sarno, tra le due grandi metropoli della Regione Campania: Napoli e Salerno.

L'origine del nome di Angri è associata alle caratteristiche "geomorfiche" del sito. Il nome deriverebbe appunto dal latino tardo Angra, che significa acqua appantanata. Tali caratteristiche si riscontrano nel toponimo ancora vivo di una zona denominata "Paludicella".

Nel centro storico di Angri, si possono ammirare:

  • il rosone della Collegiata
  • il portale del palazzo de Angelis
  • il portale della famiglia Maldacena e la bifora
  • il portale del palazzo Cansolini.

Queste stupende opere in pietra nera di Fiano, furono scalpellate come un finissimo ricamo dagli allievi del Sagrera, e di Matteo Forcimanya.

Castello Doria ad Angri

Oltre ai portali catalani, è possibile ammirare nel Borgo Ardinghi, Borgo più antico di Angri fondato intorno all'anno Mille dal normanno Ardingo Ardinghi, i portali rinascimentali del Palazzo Maldacena, del Palazzo d'Agostino e del palazzo Mauri.

Dell'epoca barocca, si possono ammirare:

  • il portale del Palazzo d'Andretta nel Borgo Ardinghi;
  • un portale situato in piazza San Giovanni, riccamente decorato da fregi e da un mascherone che funge da chiave di volta;
  • gli affreschi situati nella volta del Palazzo de Ruggiero, in via Giudici, raffiguranti l'Onestà, la Sapienza, la Giustizia, la Temperanza, e Dio Padre;
  • e infine tre edicole votive, nelle cui maioliche di Capodimonte, sono impresse le immagini di San Giovanni Battista, dell'Addolorata e di Sant'Alfonso Maria de' Liguori.

Altro interessante spunto per una visita ad Angri è la possibilità di vivere la natura attraverso percorsi di trekking su per Il Chianiello, sul Monte Cerreto, dove vi sono sentieri che vi portano fino alla costiera Amalfitana, lato opposto.

Fonte: www.angri.gov.it

Se avete gradito le nostre segnalazioni continuate a seguirci per essere sempre aggiornati
Leggi tutto...

Comune di Controne (Sa)

by

Percorso tra Storia & Cultura...

Il Comune di Controne è un piccolo paesino dell'entroterra Cilentano in provincia di Salerno, ai piedi dei Monti Alburni. Le sue origini sono associate ad un gruppo di "esuli pestani", che si rifugiarono in questo luogo nel IX secolo d.c., dopo che l'allora Poseidonia, l'odierna Paestum; fu invasa da un gruppo di Sibariti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS