Mariangela Spampinato

Mariangela Spampinato

Sociologa e attenta osservatrice, mi piace confondermi con tutto ciò che mi circonda e imparare a scoprire nelle cose quel valore a volte nascosto.  Dalla natura al buon cibo, dalla lettura all’arte, dai meravigliosi viaggi nel mondo a quelli nella mia città, ricca di storia e cultura. Fotografando ciò che guardo è una delle esperienze che più arricchisce il mio osservare. 

Giovedì, 01 Settembre 2016 22:42

I Campi Flegrei

La città di Napoli anche per chi ci vive da sempre è una continua scoperta e riesce a sorprenderti con i suoi luoghi ricchi di storia che non moriranno mai.

Oggi voglio condividere con voi la storia di una delle zone vulcaniche più ampie della città di Napoli, I Campi Flegrei. Una zona situata nell’area nord-ovest di Napoli e che ha un’ampiezza che va dai 12 ai 15 km circa.

Lunedì, 11 Luglio 2016 14:25

Gli antichi mestieri in Campania

Facciamo un viaggio nel tempo, un ritorno al passato. Che mestiere vorreste fare da grandi? 'O Scarparo, 'O 'Mbrellaro, La Vammano, 'O Chianchiere, 'O Munnezzaro, 'A Stiratrice, 'O Rammariello? questi e molti altri ancora i mestieri antichi che in tutta la Campania sono nati, morti, trasformati e/ evoluti. Alcuni sono scomparsi altri sono diventati delle vere e proprie professioni, altri ancora vivono tutt'oggi nella stessa identica forma. Le vecchie botteghe come ad esempio 'O Casanduoglio sotto casa, il pizzicagniolo, la cui parola deriva proprio dai prodotti che il negoziante offriva, 'o caso, il formaggio, e ll' uoglio, l'olio.  

In questa sede rievocheremo la loro storia e il loro vissuto tramandati nel tempo attraverso il popolo e le innumerevoli scoperte.

Martedì, 14 Giugno 2016 19:28

Limone di Amalfi IGP

Oggi voglio compiere con voi un nuovo straordinario viaggio alla scoperta di un altro tipico limone della nostra terra partenompea. Il limone di Amalfi IGP e dell'intera costa sita a sud di Salerno. Costa che prende il nome proprio dalla città di Amalfi non solo per la sua posizione centrale ma anche per una questione prettamente storica.

Questo limone non solo ha delle peculiarità tutte da scoprire ma possiede un nome identificativo che lo contraddistingue e lo denota in tutto il mondo, il limone sfusato, proprio per la sua forma allungata. Non solo la forma ma anche il colore lo caratterizza, un giallo chiaro che rende queste terre così luminose e affascinanti. Un connubio tra natura e storia che rapisce e fa sognare. Inoltre il suo succo nè aspro nè dolce e il suo esaltante profumo lo hanno portato nelle nostre cucine per l'utilizzo di svariete pietanze. 

Sabato, 04 Giugno 2016 17:04

Limone di Procida

Il limone di Procida unico nel suo genere, è diventato col tempo sempre più il prodotto rappresentativo di una delle isole più suggestive della Campania.

La sua unicità è data dalla sua forma e dal suo gusto. Si tratta di un limone molto più grande rispetto ad altri presenti nel resto d’Italia e nel mondo, e il suo sapore si differenzia per la sua immensa dolcezza. Tali caratteristiche che rendono il limone di Procida così particolare sono dovute al microclima dell’isola e ai suoi terreni vulcanici.

La nascita e la diffusione della pasta

Tra storia e leggenda la pasta ha origini antichissime, in luoghi e culture diverse è stata da sempre l’alimento a cui difficilmente si riesce a rinunciare. La sua importanza deriva probabilmente dalla sua semplicità, grano da cui si ricava la farina e che impastato con acqua da vita a quello che oggi non può mancare sulle tavole di tutti gli italiani e non solo.

La storia ci permette di compiere sconfinati viaggi nel mondo e l’origine della pasta e il suo excursus storico sono alquanto curiose e anche molto controverse.