Domenica, 21 Gennaio 2018 13:31

Quindici milioni di euro per recuperare i luoghi di interesse culturale dimenticati in Campania

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 2017 si è concluso con una bella notizia per molte realtà culturali su tutto il territorio italiano: saranno 273, infatti, gli interventi approvati per recuperare i siti di interesse culturale trascurati, dimenticati, abbandonati. Fu l’ex premier Matteo Renzi a promuovere il Progetto Bellezza che prevede circa centocinquanta milioni di euro in totale come fondi approvati dalla Commissione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Sono stati i cittadini a segnalare migliaia di luoghi che meritavano di essere valorizzati, una indicazione che è risultata preziosa per poter stilare l’elenco finale.

Gli interventi sono previsti anche in Campania. Nello specifico, nella regione sono in tutto venti, per un totale di circa quindici milioni di euro: quattro a Napoli, tre nella provincia di Avellino, due nel territorio di Caserta, uno a Benevento e dieci nella provincia di Salerno. Si tratta di una cifra tra le più alte tra quelle finanziate, nonostante rispetto ad altre regioni il numero di interventi sia minore.

Nel territorio partenopeo sarà tra gli altri il Sentiero della collina di Montevico il progetto sovvenzionato, sull’Isola di Ischia. Nel particolare, sul versante est è presente un piccolo parco dal quale si gode di un bellissimo panorama, che spazia dall’abitato di Lacco Ameno fino a Casamicciola, provvisto di un sentiero in discesa. L’Associazione Anusia da tempo si dà da fare per far rinascere l’area e con il finanziamento previsto sarà possibile dare nuova luce a tutta la zona.

La fetta più grande dei finanziamenti è stata riconosciuta al territorio salernitano. Tra i progetti approvati c’è un grande intervento presso la Villa Romana di Positano, scoperta al di sotto della chiesa di Santa Maria Assunta e sepolta probabilmente da una colata di fango e cenere avvenuta a seguito dell’eruzione del Vesuvio del 70 d.C.: parliamo di uno stanziamento che permetterà di continuare gli scavi e di dare alla popolazione questo gioiello appartenuto probabilmente all’imperatore Claudio e che potrebbe estendersi, secondo gli archeologici, lungo tutta la baia.

Se ci spostiamo nella provincia di Avellino, parliamo di interventi che hanno un totale di tre milioni e mezzo di euro. A Vallesaccarda il progetto è dedicato alla villa comunale, alla quale sono destinato un milione e mezzo di euro, mentre a Fontanarosa sarà il Carro il destinatario di uno stanziamento: si tratta di un grande obelisco di legno di circa ventotto metri, rivestito in paglia, chiamato così perché è montato su un carro agricolo. Il Carro viene tirato dai buoi il 14 agosto, in una kermesse tra le più conosciute della cultura contadina dell’Irpinia. A Montemarano infine il finanziamento è destinato alla Cripta Medievale e alla Cattedrale.

Gli interventi previsti nella provincia di Caserta sono destinati al Palazzo Ducale di Pietramelara, eretto tra il XV ed il XVI secolo e che sembra fosse frequentato anche da Ferdinando II di Borbone quando si trovava nel territorio per ragioni di caccia, e alla Fontana Carolina di San Tammaro: fa parte del percorso dell’acqua che passando tra la provincia di Benevento e quella di Caserta permetteva la vita al Regno delle Due Sicilie, una fontana non lontana dalla reggia di Carditello e costruita nel Settecento per volere di Ferdinando di Borbone. La fontana lascerà il suo degrado per rinascere grazie al finanziamento.

Nel territorio di Benevento i fondi sono previsti per un solo luogo: le Antiche Terme Jacobell, fondante nel 1861 e situate all’incrocio tra Castelvenere, Solopaca e Telese. Nel 2008 finirono i lavori di ristrutturazione del sito, che diventò un parco naturale, e ora coi nuovi fondi si intende ridare nuova luce a tutto il luogo. 

Letto 285 volte Ultima modifica il Domenica, 21 Gennaio 2018 18:39
Emilia Sensale

Giornalista napoletana impegnata soprattutto in cronaca ed enogastronomia, studentessa di archeologia, poetessa e scrittrice vincitrice di numerosi concorsi letterari, artista impegnata coi colori della pittura e nel catturare istanti di vita e di gusto con la sua macchina fotografica, ma anche appassionata di cucina, ricampo e dei lavori all'uncinetto.

www.facebook.com/EmiliaSensale89